Warning: Undefined array key "ahsc_static_cache" in /web/htdocs/www.archiviobasaglia.com/home/wp-content/plugins/aruba-hispeed-cache/src/AHSC_Static.php on line 2
HOMEPAGE - Archivio Basaglia

Archivio

Inventario

  • Nota storico-archivistica
  • 1 Tesi di laurea, studi e osservazioni cliniche del periodo padovano
  • 1.1 Taccuini di osservazioni relative all’esecuzione di test psicologici
  • 2 Perizie psichiatriche a fini legali e amministrativi
  • 3 Direzione dell’Ospedale psichiatrico provinciale di Gorizia
  • 4 Direzione dell’Ospedale psichiatrico provinciale di Parma
  • 4.1 Corrispondenza Parma
  • 5 Direzione dell’Ospedale psichiatrico provinciale di Trieste
  • 6 Processi a carico di Franco Basaglia
  • 7 Ricerche e progetti scientifici
  • 8 Partecipazione a congressi e convegni
  • 9 Lavori
  • 9.1 Lavori di Franco Basaglia
  • 9.2 Lavori di Franca Ongaro Basaglia
  • 9.3 Lavori firmati insieme da Franco Basaglia e da Franca Ongaro Basaglia
  • 10 Taccuini di lavoro
  • 10.1 Taccuini di Franca Ongaro Basaglia
  • 10.2 Taccuini di Franco Basaglia
  • 11 Corrispondenza
  • 12 Psichiatria democratica
  • 13 Raccolte di scritti di psichiatria
  • 13.1 Scritti psichiatrici di ambito sudamericano
  • 14 Articoli di periodici suddivisi per temi
  • 15 Agende di Franco Basaglia
  • 16 Varie
  • Attività di Franca Ongaro Basaglia dopo la morte di Franco
  • 1 Attività parlamentare
  • 1.1 Taccuini appunti
  • 2 Articoli di periodici suddivisi per temi
  • 3 Altre attività
  • 4 Taccuini di lavoro
  • 5 Materiali pervenuti da Giorgio Bignami
  • 6 Indice dei nomi

Avvisi

L’inventario dell’archivio cartaceo è scaricabile in Pdf

 

L’inventario dell’archivio audiovisivo è in corso di indicizzazione e sarà consultabile prossimamente

 

 

Come accedere all’Archivio Basaglia

Si accede per appuntamento inviando almeno 4 settimane prima della data richiesta una mail a info@archiviobasaglia.com

includendo dettagli del progetto di ricerca in corso e il proprio curriculum professionale o accademico.

 

 

Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti

Venezia, Campo Santo Stefano, 2945

 

 

Orario di apertura

nei giorni feriali escluso il sabato

9-12.45 / 13.30-17

 

Per informazioni

T +39 041 2407711

F +39 041 5210598

ivsla@istitutoveneto.it

Basaglia al Cinema – Rassegna diffusa

Piacenza, Venezia, Bologna, Roma, Milano

Rassegna cinematografica in 5 città italiane che porterà registi, sceneggiatori, psichiatri e curatori a parlare in sala di salute mentale, sanità pubblica e diritti civili
.

 

Programma Rassegna

13.03

Piacenza – Spazio XNL
— 13 marzo, h 20:30
Matti da Slegare (139′, 1975) di S. Agosti, M. Bellocchio, S. Petraglia, S. Rulli. Versione restaurata da Istituto Luce. In sala Marco Bellocchio e lo psicanalista Luigi Zoja

15.03-04.04

Venezia – Multisala Rossini
— 15 Marzo, h 19:00
Kripton (107′, 2023) di F. Munzi.
In sala Francesco Munzi con gli psichiatri Mario Novello e Mauro Pallagrosi
— 27 Marzo, h 19:00
Tititcut Follies (84′,1967) di F. Wiseman
In sala l’artista e curatore Cesare Pietroiusti
— 4 Aprile, h 19:00
Matti da slegare (139′, 1975) di S. Agosti, M. Bellocchio, S. Petraglia, S. Rulli. Versione restaurata da Istituto Luce. In sala il regista e sceneggiatore Stefano Rulli

20-26.03

Bologna – Cinema Modernissimo
Il pensiero che cambia le cose” ↘ Programma completo
— 20 marzo,  h 20:00
Cortometraggi (38′, 2023) su Franco Basaglia da materiali di archivio di Archivio Basaglia, RAI Teche
La favola del serpente (29′, 1968) di P. Peltonen
Incontro con Gian Luca Farinelli (Cineteca di Bologna), Franco Basaglia, Benedetto Saraceno, Leonardo Musci (Archivio Basaglia), Bruna Zani, Angelo Fioritti (Istituzione Minguzzi), Pirkko Peltonen
— 22 marzo, h 13:00
50 anni di CLU (58′, 2022) di E. Rossi.
In sala Erika Rossi e lo psicologo Massimo Cirri
— 24 marzo, h 18:00
Matti da slegare (139′, 1975) di S. Agosti, M. Bellocchio, S. Petraglia, S. Rulli. Versione restaurata da Istituto Luce.
In sala Marco Bellocchio e lo psichiatra Fabrizio Starace.
— 24 marzo, h 21:00
Qualcuno volò sul nido del cuculo (129′, 1975) di M. Forman
— 25 Marzo, h 19:30
San Clemente (90′, 1982) di R. Depardon.
In sala Franco Basaglia (Archivio Basaglia)
— 26 Marzo, h 19:45
Tititcut Follies (84′, 1967) di F. Wiseman.
In sala il sociologo Luca Negrogno (Istituzione Minguzzi)

05.04

Milano – Cinema Anteo
— 5 aprile, h 19:00

Matti da slegare (139′, 1975) di S. Agosti, M. Bellocchio, S. Petraglia, S. Rulli. Versione restaurata da Istituto Luce.
In sala Gianni Canova, Franco Basaglia

14.04

Roma – Cinema Troisi
— 14 aprile, h 16:00

Matti da slegare (139′, 1975) di S. Agosti, M. Bellocchio, S. Petraglia, S. Rulli. Versione restaurata da Istituto Luce.
In sala Sandro Petraglia, Stefano Rulli, Piero Cipriano (Psichiatra) e Franco Basaglia (Archivio Basaglia)

1/4

2/4

3/4

4/4

Centenario di Franco Basaglia 1924-2024

In occasione del centenario della sua nascita, Archivio Basaglia inaugura una serie di eventi per ricordarne il lavoro e l’attualità del pensiero.

11-12.03

Trieste – Teatro Miela e Parco San Giovanni
Due giorni di incontri organizzati con la ConfBasaglia – Conferenza permanente per la salute mentale nel mondo “Franco Basaglia” – promossi da Il Saggiatore Editore in collaborazione con Archivio Basaglia

11.03

Roma – S. Maria della Pietà, Asl 1
Presentazione dell’emissione filatelica che Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Poste Italiane, Ministero delle Imprese dedicano a Franco Basaglia. Promosso da Asl 1 di Roma e Museo della mente.

dal 13.3

Piacenza, Venezia, Bologna, Roma, Milano
14 Proiezioni tra il 13 Marzo e il 14 Aprile
Rassegna cinematografica in 5 città italiane che porterà registi, sceneggiatori, psichiatri e curatori a parlare in sala di salute mentale, sanità pubblica e diritti civili

18.3

Milano – Laboratorio Formentini
Inaugurazione mostra in occasione della ripubblicazione del volume Morire di classe: la condizione manicomiale fotografata da Carla Cerati e Gianni Berengo Gardin, promossa da il Saggiatore Editore in collaborazione con Archivio Basaglia

19.3

Roma – Camera dei Deputati
Evento per il centenario della nascita di Franco Basaglia

dal 15.3

Venezia
Franco Basaglia: storia e attualità di un pensiero pratico visionario
Progetto di ricerca documenti, corrispondenze e tracce di relazioni di Franco Basaglia nel panorama internazionale e realizzazione di due grandi incontri.

dal 27.2

Ristampe
il Saggiatore – Scritti e Morire di Classe
Baldini+Castoldi – L’istituzione negata, Che cos’è la psichiatria, La maggioranza deviante, Crimini di pace

Franco Basaglia al Réseau internazionale di alternativa alla psichiatria tenutosi a Trieste nel 1977. Foto di Gian Butturini

1/1

Presentazione del fascicolo 398 della rivista Aut Aut

Il Festival dei Matti presenta, in collaborazione con Archivio Basaglia, Istituto Veneto di Scienze, Lettere e Arti e  Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Ca’ Foscari, il numero 398 della rivista Aut Aut La psichiatria e il futuro della salute mentale”.

 

Un’aporia contrassegna le vicende e l’evoluzione della psichiatria contemporanea: la sua incessante e frustrata aspirazione ad acquisire uno statuto scientifico attraverso le neuroscienze e i relativi modelli di riferimento ha portato al graduale declino dell’esperienza clinica incentrata sul soggetto sofferente e i suoi bisogni. Allo stesso tempo, le società liberali avanzate hanno progressivamente sgretolato la barriera tra normale e patologico, trasformando la stessa concezione della “malattia mentale” e moltiplicando le modalità di intervento e le forme di disagio. In contrasto a tutto ciò, nel nostro paese sono state avviate importanti innovazioni intese a promuovere la “salute mentale” per garantire diritti e democrazia a tutti coloro che, in un momento o nell’altro della vita, potessero essere afflitti da una qualche forma di disturbo o sofferenza psichica. Ora che innumerevoli segnali annunciano la volontà politica di rimettere in discussione le conquiste ottenute, è diventato urgente tentare di descriverne il funzionamento, l’efficacia, le eventuali inerzie e criticità. A una prima e provvisoria mappatura di questi problemi è dedicato il nuovo numero di “aut aut” (fonte IBS)

01.12.2023

h 17.00

Istituto Veneto di Scienze Lettere e Arti

 

Ne discuteranno
Mario Colucci, psichiatra e curatore del volume
Riccardo Ierna, psicologo psicoterapeuta e autore
Marica Setaro, ricercatrice indipendente

 

Introduce
Alberta Basaglia, Archivio Basaglia

 

Conduce
Anna Poma, curatrice del Festival dei Matti

1/1

In collaborazione con

Il sogno di Basaglia

Nel 2024 si celebra il centesimo anniversario dalla nascita di Franco Basaglia: un grande innovatore nel campo della salute mentale e riformatore della disciplina psichiatrica in Italia. BookCity Milano, in collaborazione con Archivio Basaglia, gli rende omaggio con un evento in cui toccare con mano la forza di un pensiero rivoluzionario capace ancora oggi di essere strumento del presente. A condurci in questo viaggio la figlia, Alberta Basaglia e il conduttore radiofonico Massimo Cirri accompagnati da giovani ricercatrici e ricercatori impegnati quotidianamente nella tutela dei diritti tra centri di salute mentale, università, carcere e spazi di aggregazione.

18.11.2023

h 12.30

Bookcity – Teatro Parenti, Milano

 

Introduce
Alberta Basaglia, Presidente Archivio Basaglia

 

Modera
Massimo Cirri, conduttore radiofonico

 

Intervengono
Valeria Verdolini, sociologa
Luca Negrogno, sociologo
Marica Setaro, storica della psichiatria
Edgardo Reali, psicoterapeuta

 

L’incontro è a cura di
Silvia Jop, Archivio Basaglia

1/1

In collaborazione con

A Padova una piazza per Franca Ongaro Basaglia

In occasione della Festa per l’apertura dell’area verde “ex Valli” all’Arcella di Padova è stata proposta una consultazione pubblica per scegliere il nome dell’area. La votazione finale ha visto attribuire il nome alla Piazza a Franca Ongaro Basaglia

 

“Franca Ongaro Basaglia, è stata una intellettuale, una scrittrice e una persona che ha partecipato, lavorando sul campo in posizioni di grande rilievo pubblico, al cambiamento e all’umanizzazione della medicina sociale, in particolare della psichiatria e della salute mentale. È stata una figura preminente nei movimenti di riforma del welfare e della sanità sorti alla fine degli anni ’60. Ha scritto molti testi con il marito Franco Basaglia e si è impegnata con lui nella riforma psichiatrica. Ha continuato per molti anni, anche dopo la morte del marito, a lavorare per la liberazione delle persone con disagio psichico, con un’attenzione particolare al valore di tutte le differenze, a cominciare dai bambini. È stata un modello di autonomia e assertività per la sua generazione e per quelle più giovani. La sua intuizione dell’importanza dei Centri contro la violenza sulle donne è stata molto anticipatrice.”

 

Franca Ongaro Basaglia nella sua casa a Venezia. Foto di Silvia Jop

1/2

2/2

Lettera aperta per la morte di Bruno Modenese

Abbiamo appreso con sgomento la notizia della morte di un uomo di 45 anni, Bruno Modenese, originario di Pellestrina, all’Ospedale Civile SS. Giovanni e Paolo dopo un ricovero in Diagnosi e Cura Psichiatrico avvenuto lo scorso 16 settembre. I contorni della vicenda appaiono ancora sfumati e saranno compito della magistratura i dovuti accertamenti e l’individuazione di eventuali responsabilità di questa morte improvvisa.
Come associazioni e cittadini da anni impegnati per la tutela dei diritti fondamentali delle persone con sofferenza mentale e per contrastare pratiche psichiatriche (che nulla hanno di terapeutico) ancorate a una cultura custodialistica fortemente lesiva dell’integrità e della dignità degli utenti non possiamo esimerci dal porci domande intorno ad alcuni elementi riportati dalla stampa che ci pare rendano particolarmente drammatico l’accaduto: il fatto che l’uomo fosse stato sedato e contenuto (legato) dopo una richiesta d’aiuto spontanea e il ricovero, e che al decesso, avvenuto dopo il trasferimento in rianimazione, presentasse ecchimosi sul volto e il setto nasale rotto.
Stringendoci ai famigliari della vittima chiediamo, pur consapevoli della necessità di potenziare le risorse e il personale dei servizi, che sia fatta piena chiarezza sull’accaduto; e di nuovo, a tutela di tutta la cittadinanza, chiediamo con forza che venga abolito il ricorso alla contenzione, una pratica aberrante e pericolosa che i protocolli regionali, con lo scopo di regolamentarla, finiscono per continuare a legittimare.

 

 

 

Archivio Basaglia
Associazione Festival Dei Matti
Cgil Venezia
Cgil Veneto
Cittadinanza e Salute
ConfBasaglia
Coordinamento Nazionale per la Salute Mentale
..e tu slegalo subito
Unasam (Unione Nazionale Associazioni per la Salute Mentale)

1/1

Articoli

Il Gazzettino

La Nuova Venezia

 

 

 

La libertà necessaria

Una giornata dedicata al lavoro di Franco Basaglia e Franca Ongaro Basaglia, una conferenza stampa per raccontare l’apertura del loro Archivio presso l’Istituto di Scienze Lettere ed Arti a Venezia, una proiezione di materiale di repertorio all’80esima Mostra del Cinema al Lido di Venezia che diventa occasione di incontro per parlare di archivi, cultura visiva e salute territoriale.

06.09.23

h 11.30

Conferenza Stampa
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
Venezia, Palazzo Loredan Campo S. Stefano, S. Marco 2945

 

Saluta
Andrea Rinaldo, Presidente Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti

 

Intervengono
Alberta Basaglia, Silvia Jop, Franco Basaglia, Archivio Basaglia
Devora Kestel, Direttrice del Dipartimento per la Salute Mentale e l’Uso di Sostanze OMS
Giovanna Del Giudice, Presidente ConF. Basaglia
Leonardo Musci, Memoria Srl
Fabio Mugnaini, Dipartimento di Antropologia, Università degli Studi di Siena

h 18.00

Archivi, cultura visiva e salute territoriale

Sala Laguna

Lido di Venezia, Via Pietro Buratti 1

 

Proiezione di materiali di repertorio da Archivio Basaglia, Teche Rai, Radiotelevisione Svizzera, in collaborazione con Cineteca di  Bologna

 

a seguire Archivio Basaglia incontra

Devora Kestel, Direttrice del Dipartimento per la Salute Mentale e l’Uso di Sostanze OMS

Gianluca Farinelli, Cineteca di Bologna

Giancarlo Biondi e Francesca Barolini, Teche Rai

Lorenzo Buccella, Radiotelevisione Svizzera

 

e le reti degli archivi territoriali presenti in Sala con

Angelo Righetti, direzione ResInt

Kevin Nicolini, CDoc – Centro Documentazione di Trieste 

Silvio Celli, Mediateca Ugo Casiraghi di Gorizia

Bruna Zani e Alessandro Zanini, Istituzione Gian Franco Minguzzi di Bologna

Ilaria La Fata, Centro Studi Movimenti di Parma

Maddalena Magnanini e Grazia Loss, Fondazione Tommasini

Franco Basaglia al Réseau internazionale di alternativa alla psichiatria tenutosi a Trieste nel 1977. Foto di Carla Cerati

1/2

Franca Ongaro Basaglia al Réseau internazionale di alternativa alla psichiatria tenutosi a Trieste nel 1977. Foto di Carla Cerati

2/2

Dialogo con Franco Rotelli

“Credo che il problema vero (se vogliamo denominare le cose, il che è comunque rischioso) sia l’abisso che tuttora separa il sapere, il potere e l’attività psichiatrica dalla salute mentale. Sono due termini, psichiatria e salute mentale, che sono stati accostati nella volgarità del linguaggio, ma che probabilmente non c’entrano niente l’uno con l’altro… […] Il tema è: forse si è guardato troppo alla psichiatria e troppo poco alla salute mentale. Guardare alla salute mentale significa andare ben oltre. Vuol dire guardare come sta la gente e quindi travalicare i confini di malattia/non-malattia. Vuol dire parlare di cosa fa star bene e cosa fa star male le persone, e come cercare di far qualcosa per farle stare meno male. Di questo si parla quando parliamo di salute mentale.”

 

“Io immagino una nuova alleanza tra il pubblico e un privato imprenditoriale-sociale, con qualità dei gesti, qualità dei contenuti, qualità del fare e degli obiettivi che ci si propone. Secondo me è questa la strategia che attualmente ha un senso e che io chiamo ‘impresa sociale’”.

 

Franco Rotelli
da Dialogo con Franco Rotelli, di Giovanna Gallio e Benedetto Saraceno, Centro di Documentazione, maggio 2023, Trieste

Franco Rotelli, Trieste anni ’90

1/2

Franco Rotelli al Réseau internazionale di alternativa alla psichiatria tenutosi a Trieste nel 1977. Foto di Carla Cerati

2/2
Franco Rotelli (Casalmaggiore, 23 luglio 1942 – Trieste, 16 marzo 2023)
Pensatore pratico e profondo innovatore, collaboratore di Franco Basaglia, dal 1979 al 1995 Rotelli è stato direttore del Dipartimento di Salute Mentale di Trieste. Nel 1998 è diventato Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria di Trieste per dieci anni. Sotto la sua direzione cambia il corso dei servizi psichiatrici con il superamento dei manicomi, sulla base della riforma Basaglia. Il suo contributo fondamentale allo sviluppo della sanità territoriale dà vita a un tessuto urbano organizzato per microaree: un sistema di welfare integrato al territorio realizzato in sinergia tra soggetti pubblici, associazioni, organismi della cooperazione sociale e del volontariato riuniti attorno a pratiche coerenti ed organiche nei settori della sanità, dell’educazione, dell’habitat, del lavoro e della democrazia locale. È stato consulente dell’Oms per lo sviluppo della riforma psichiatrica in Argentina, Brasile e Repubblica Dominicana. Nel 2013 fu eletto in consiglio regionale, nelle liste del Pd; durante il mandato ricoprì l’incarico di presidente della Terza Commissione (Salute) del consiglio. Negli ultimi anni ha lavorato alla creazione del Centro di Documentazione nel Parco S. Giovanni a Trieste.

Archivio